Random Write Accelerator

Accelera i carichi di lavoro di scrittura casuale attraverso un'ottimizzazione sequenziale
Licenze disponibili

Workload come quelli dei database spesso generano operazioni di scrittura in ordine casuale. Questa tipologia di operazione, che è la più onerosa tra quelle che possono essere effettuate in un sistema di storage, si traduce sempre in un impatto negativo sulle prestazioni. Questo impatto non ha conseguenze solo sui dispositivi di storage magnetici (HDD), ma anche su quelli basati su flash (SSD) Il Random Write Accelerator di DataCore è un meccanismo integrato in SANsymphony che organizza tutte le operazioni di scrittura entranti in uno schema sequenziale, eliminando quindi le limitazioni legate alle operazioni di scrittura casuali.

Nel caso degli HDD, quando viene ricevuta una richiesta di scrittura casuale, la testina di registrazione spreca molto tempo per riposizionarsi correttamente sul supporto. Una volta identificata la posizione, serve ulteriore tempo per modificare quell'area del disco con i nuovi dati. Il Random Write Accelerator di DataCore non può eliminare la necessità di scrivere i dati, ma è in grado di evitare che le testine si riposizionino per ogni operazione di scrittura casuale, incrementando notevolmente le prestazioni.

Nel caso degli SSD, le operazioni di scrittura casuale portano a una eccessiva frammentazione interna. Questa frammentazione aumenta la raccolta di dati inutili, che causa un ulteriore aumento delle operazioni di scrittura sull'SSD (write-amplification). Il risultato è costituito da un degrado prestazionale e dalla riduzione della vita utile del dispositivo causata dall'usura.

Il Random Write Accelerator di DataCore offre un significativo miglioramento prestazionale per HDD e SDD come evidenziato dal seguente grafico:

* La cache DataCore è utilizzata in entrambi gli scenari, prima e dopo. IOmeter test: 100% scrittura, 100% workload casuali con blocchi delle dimensioni di 4K e 64 operazioni di I/O in sospeso.

Le principali funzioni

  • Prestazioni di tipo SSD anche con HDD di costo inferiore con carichi di lavoro che fanno uso intensivo dell'I/O
  • Migliora significativamente le prestazioni degli SSD con i carichi di lavoro che prevedono la scrittura in ordine casuale
  • Attivabile in base ai dischi virtuali
  • Minimizza lo stress dei dispositivi di storage magnetici
  • Minimizza la frammentazione e allunga la vita degli SSD

Iniziamo mettendo la pietra angolare del data center software-defined di nuova generazione