synchronous mirroring feature hero icon

Mirroring sincrono

Obiettivo: zero-downtime, zero-touch

DataCore offre una soluzione per l'elevata disponibilità di livello enterprise progettata per evitare che indisponibilità di dispositivi e sito interrompano l'accesso al flusso di informazioni critiche. L'obiettivo è quello di arrivare a un failover "zero-downtime, zero-touch" per massimizzare la business continuity.

Questo software capace di rivoluzionare i costi, già collaudato in oltre 10.000 deployment in tutto il mondo, esegue costantemente il mirroring dei dati ad alta velocità tra siti geograficamente separati. Mantiene sincronizzate copie in modalità active-active anche utilizzando diverse tipologie di storage a ciascun capo. I cluster locali e quelli estesi a livello metropolitano percepiscono le copie indipendenti in mirroring come singoli set di dati, contemporaneamente raggiungibili da qualsiasi location attraverso percorsi ridondanti.

Quando dei problemi impediscono alle applicazioni di raggiungere i dati presenti in una location, si attiva istantaneamente e automaticamente il failover sulla copia in mirroring, senza interruzioni e senza la necessità di realizzare script o di intervenire manualmente. Allo stesso modo, dopo che la causa del problema è stata eliminata, l'automazione integrata si occupa della risincronizzazione e di eseguire il failback alla normale operatività.

Questa soluzione completa vanta un approccio comune e integrato alla disponibilità continua attraverso le varie applicazioni, sistemi operativi, hypervisor e hardware di storage già presenti o che arriveranno in futuro. Al contrario di altri prodotti concorrenti, DataCore funziona con la più ampia varietà di dispositivi di storage, che vanno dai popolari array esterni allo storage collegato direttamente interno ai server. L'utilizzo di dispositivi di storage esistenti e/o diversi su ogni lato consente alle aziende di evitare l'acquisto di hardware di storage aggiuntivo.

I clienti di DataCore intervistati dalla società indipendente di ricerche TechValidate riferiscono che questa soluzione è in grado di prevenire il 100% dei downtime legati allo storage, pianificati e non. E per molti di loro questo accade da oltre 8 anni. Inoltre, registrano anche una riduzione del 75% dei costi di storage necessari a ottenere la business continuity.

Diagramma del mirroring sincrono active-active
Copie active-active dei dati in mirroring sincrono ad alta velocità tra location fisicamente separate. Rispetto ad alternative concorrenti, per il failover, la risincronizzazione e il failback non servono né interventi manuali né la realizzazione di script.

Le principali funzioni

  • Massimizza l'uptime con failover e ripristino zero-touch per una elevata disponibilità di livello enterprise
  • Esegue il mirroring sincrono dei dati ad alta velocità tra location fisicamente separate
  • Per il failover, la risincronizzazione e il failback non servono né interventi manuali né la realizzazione di script
  • Evita che l'indisponibilità di dispositivi e sito, pianificata e non, porti a interruzioni dell'operatività aziendale
  • Permette alle applicazioni e/o ai cluster di server di ottenere accesso ai dati senza interruzioni, anche in caso di perdita di un intero sito
  • Le copie in mirroring active-active su siti geograficamente separati appaiono ai cluster locali e metropolitani come dischi condivisi su percorsi ridondanti
  • Supporta gli array di storage eterogenei esistenti e il direct-attached storage
  • Offre la semplicità di nodi completamente autonomi operanti in una griglia ridondante N+1, senza la complessità, i limiti e i costi aggiuntivi di dispositivi di storage organizzati in cluster
  • Già collaudato in oltre 10.000 deployment in tutto il mondo

Iniziamo mettendo la pietra angolare del data center software-defined di nuova generazione