Aggregazione dello storage

Organizza in pool e aggrega la capienza dello storage presente su sistemi diversi migliorandone l'efficienza

Una delle principali sfide affrontate dagli amministratori di storage è l'inefficienza nell'allocazione e nell'utilizzo della capienza disponibile. Prima di rendersene conto, lo storage primario si riempie rapidamente e richiede l'aggiunta di nuovo hardware, mentre gli altri sistemi di storage adiacenti vengono ignorati o ampiamente sottoutilizzati.

  • Questo finisce per creare silos di storage con capienza inutilizzata su alcuni dispositivi, mentre altri esaurirono lo spazio su disco.
  • Quando la capienza tra i dispositivi non è bilanciata, alcuni di loro potrebbero essere sottoposti a stress eccessivo, provocando colli di bottiglia nelle prestazioni, usura meccanica dei dischi e il superamento del budget destinato all'incremento della capienza e alla manutenzione.

Affronta queste sfide e recupera ogni singolo bit di capienza con il software-defined storage (SDS) di DataCore.

esempio di allocazione e utilizzo della capienza dello storage inefficienti

Challenges of siloed storage capacity management

La virtualizzazione dello storage e l'organizzazione della capienza in pool

Le soluzioni DataCore SDS virtualizzano il layer di storage astraendo i servizi dati dall'hardware sottostante. Poi, la capienza dei vari dispositivi di storage (di diversi fornitori, modelli e così via) viene aggregata e organizzata virtualmente in pool. Questo consente di ricavare dal pool unità logiche di capienza di storage, assegnandole ai server applicativi.

L'SDS di DataCore rende più efficiente la gestione dello storage, grazie a una visibilità centralizzata su tutta la capienza disponibile e all'allocazione condivisa delle risorse di sistemi di storage diversi. Poiché lo storage di hardware eterogeneo è gestito come un unico pool, l'SDS di DataCore consente ai workload di passare facilmente da un sistema all'altro per bilanciare l'utilizzo della capienza. Inoltre, gli utenti ottengono una flessibilità hardware completa e possono personalizzare il pool di storage con i dispositivi preferiti in base a prestazioni, costo, scalabilità, protezione dei dati e ad altri fattori. Esegui facilmente l'offload dei dati dai dispositivi esistenti ad hardware dal costo più contenuto, liberando spazio sullo storage primario.

virtualizzazione dello storage e organizzazione in pool della capienza

Le capacità di pooling e bilanciamento di DataCore
su sistemi di storage differenti

I vantaggi dell'aggregazione dello storage

  • Lo spazio libero nei silos di storage viene messo a disposizione per un utilizzo ottimale
  • Il provisioning delle risorse viene gestito centralmente a livello di pool di storage, semplificando il bilanciamento del carico
  • Offre la flessibilità necessaria per espandere la capienza del pool di storage con hardware economico invece di dover utilizzare alternative più costose
  • Le spese di espansione dello storage possono essere differite fino al completo sfruttamento di tutte le risorse disponibili nell'infrastruttura esistente
  • Estende il valore e l'utilizzo dell'hardware esistente durante le fasi di procurement o in caso di ritardi nella supply chain
  • Storage utilization can be improved easily by thin-provisioning capacity from the storage pool
  • Qualsiasi hardware di storage può essere aggiunto, ritirato a fine vita e modificato senza interrompere l'erogazione dei servizi, mentre i dati possono essere migrati in modo trasparente tra dispositivi senza compromettere l'accesso alle applicazioni
  • Le nuove tecnologie (flash, NVMe, Intel Optane e così via) possono essere facilmente integrate nell'infrastruttura di storage senza influire sulle attività e senza interromperle

Grazie a DataCore abbiamo migliorato l'utilizzo dello storage, poiché prima eseguivamo un over-provisioning di circa il 60%: oggi siamo più efficienti nel soddisfare le esigenze di crescita e contenimento costi per una maggiore capienza.

Douglas Null, Supervisor of Technical Support Hanover Hospital

Scopri le soluzioni di Software-Defined Storage di DataCore

sansymphony software-defined storage for san and hci environments

Il Software-Defined Storage per SAN e ambienti HCI

  • Crea pool di storage e ne aggrega la capienza su dispositivi eterogenei
  • Bilancia carico, capacità e throughput per efficienza e prestazioni dello storage ai massimi livelli
  • Mette automaticamente i dati nel tier di storage più appropriato in base alla loro frequenza di accesso (caldi/tiepidi/freddi)
  • Ottimizza l'utilizzo della capienza deduplicando e comprimendo i volumi
  • Simplify and automate data storage management with a single software-defined storage solution instead of using multiple tools from different hardware suppliers
  • Espande la capienza o integra nuove tecnologie nell'infrastruttura di storage mantenendo la continuità operativa
  • Riduce i downtime e migliora la disponibilità dei dati
Scopri di più

vfilo global file system

Un file system globale per ambienti NAS distribuiti

  • Crea un file system globale che include più siti/location
  • Organizza in pool la capienza di storage su più dispositivi NAS e file server NFS
  • Distribuisce capienza e carichi tra le condivisioni di file nello stesso sito
  • Esegue l'offload di dati inattivi, deduplicandoli e comprimendoli, da costosi dispositivi NAS a object storage dal costo contenuto (on-premises o cloud) e ottimizza utilizzo della capienza e spese di storage
  • Sfrutta policy basate su IA/ML per controllare la collocazione dei file in base a criteri definiti (prestazioni, disponibilità, costi, conformità, ecc.)
  • Consolida i namespace tra diverse condivisioni di file per formare un unico namespace che semplifica ricerca, condivisione e collaborazione
Scopri di più

Iniziamo mettendo la pietra angolare del data center software-defined di nuova generazione