Cerca
Lingue

Software-Defined Storage

Una guida completa alla tecnologia di software-defined storage (SDS): come funziona e perché dovresti sfruttarla per modernizzare la tua infrastruttura per lo storage dei dati.

Che cos'è il Software-Defined Storage?

le soluzioni sds datacore

Il software-defined storage (SDS) è una tecnologia utilizzata nella gestione dello storage dei dati che separa intenzionalmente le funzioni responsabili del provisioning dello spazio, della protezione dei dati e del loro posizionamento dall'hardware fisico su cui vengono memorizzate le informazioni.

L'SDS consente di sostituire, aggiornare e ampliare facilmente l'hardware di storage senza dover scardinare le familiari procedure operative o buttare preziosi investimenti software.

Se si confrontano i moderni principi SDS con i design basati su hardware che legano indissolubilmente le attività di storage a un dispositivo o produttore specifico, si scopre che ogni marca e modello svolge funzioni simili, implementandole però in modo diverso per renderle reciprocamente incompatibili.

Tali incompatibilità trasformano piccoli aggiornamenti hardware in importanti revisioni operative ritardate da difficoltose migrazioni di dati, che producono come risultato dei costosi silo di storage.

Nella loro forma più versatile, le soluzioni SDS nascondono le idiosincrasie hardware proprietarie con un livello di software di virtualizzazione. A differenza degli hypervisor che fanno apparire un singolo server come molte macchine virtuali, l'SDS combina diversi dispositivi di storage in pool gestiti centralmente.

L'ambito di applicazione di un prodotto SDS può essere limitato a una piccola selezione di hardware e a un breve elenco di funzioni, soprattutto se viene offerto da un produttore di hardware che ne limita consapevolmente le possibilità di utilizzo.

Alternative più flessibili proposte da fornitori indipendenti di software, come DataCore, supportano un'ampia gamma di scelte hardware e un set di servizi dati più ricco.

Prima dell'SDS

Capienza di storage suddivisa tra sistemi di storage diversi

diagramma che mostra le sfide prima del software-defined storage

Dopo l'SDS

diagramma che mostra i benefici del software-defined storage

Senza Software-Defined Storage

  • Architettura di storage monolitica e divisa in silos
  • Infrastruttura di storage rigida e vincolata all'hardware
  • Ci si può ritrovare invischiati nei lock-in imposti dal produttore
  • Aggiornamento dello storage e migrazione dei dati sono tediosi
  • I dispositivi premium sono sovraccaricati
  • Quando la capienza scarseggia si aggiunge nuovo hardware

Con il Software-Defined Storage

  • Architettura di storage fluida e organizzata centralmente in pool
  • Infrastruttura di storage flessibile e indipendente dall'hardware (quest'ultimo viene disaccoppiato dal software di storage)
  • Massima libertà di scegliere qualsiasi produttore/modello/tipologia di storage
  • Aggiornamento dello storage e migrazione dei dati senza dover interrompere l'erogazione dei servizi
  • Bilanciamento uniforme di capienza e carico su più sistemi di storage diversi tra loro
  • Ottimizzazione della capienza inutilizzata in modo intelligente e rinvio delle spese per l'acquisto di nuovo hardware

La guida autorevole al Software-Defined Storage

Comprendi la potenza dell'SDS e perché è giunto il momento di implementarlo nel tuo reparto IT

Ottieni l'eBook

Perché passare al Software-Defined Storage?

Oggi la maggior parte delle aziende continua a combattere per vincere le grandi sfide dello storage:

  • Costi elevati
  • Problemi di latenza
  • Downtime dello storage
  • Migrazioni complesse
  • Gestione dei silo
  • Crescita esponenziale dei dati

E proprio qui entra in gioco la virtualizzazione dello storage tramite il software-defined storage. L'SDS è una tecnologia matura e collaudata che va a vantaggio delle organizzazioni IT e dei fornitori di servizi nei più diversi settori verticali e impieghi tipici.

Indipendentemente da quale hardware di storage possiedi, il software è la mente e il layer di intelligenza che determina quali funzioni, caratteristiche, servizi e benefici potrai offrire ai tuoi host, applicazioni e utenti finali.

Se la notte non dormi a causa delle sfide causate da SAN/NAS esistenti, allora è venuto il momento di valutare le soluzioni di software-defined storage. La tua organizzazione non può permettersi di continuare a dipendere dallo storage tradizionale continuando ad aggiungere hardware ogni volta che ci si trova a corto di capienza. È ora di modernizzare l'architettura di storage e ottimizzare gli investimenti.

Più il prodotto SDS è in grado di rimuovere le dipendenze da uno specifico dispositivo ed essere riconfigurato per diversi modelli di deployment/topologia, più facilmente ci si può adattare alle innovazioni hardware dei fornitori concorrenti.

Considera anche il livello di automazione e l'intelligence basata su policy. Ciò è particolarmente importante quando si bilanciano i carichi e si distribuiscono dati "caldi", "tiepidi" e "freddi" su vari tier di sistemi di storage, on-premises e nel cloud.

Scopri come la tecnologia di virtualizzazione dello storage utilizzata nel software-defined storage ti ripaga.

Leggi il Blog

Come funziona il Software-Defined Storage

Un motivo importante per cui le aziende stanno passando al modello SDS è la sua capacità di consolidare e gestire tutto lo storage esistente da un unico posto, semplificando la creazione di un set completo di caratteristiche e funzionalità.

L'SDS è un controller software che virtualizza e gestisce lo storage fisico. Essenzialmente, tutto lo spazio di storage verrà consolidato in "pool virtuali" e il thin provisioning permetterà il massimo utilizzo della capienza.

Una volta definito il pool virtuale, vengono creati i "dischi virtuali" da presentare ai server host come LUN grezzi per memorizzare i dati.

Pooling centralizzato dello storage

pooling centralizzato

Immagina di poter mescolare, nel tuo data center, array Pure, NetApp, Dell/EMC, IBM o qualsiasi SAN o NAS e consolidarli in un singolo pool virtuale.

E se potessi fare lo striping dei dati applicativi su tutti questi sistemi indipendentemente dalla velocità di ognuno di essi? Bene, con l'SDS puoi.

Posizionamento automatico dei dati

posizionamento automatico dei dati

Le soluzioni SDS offrono anche la possibilità di spostare automaticamente i dati in base a quanto sono "caldi", "tiepidi" o "freddi" e di posizionarli sui dispositivi di archiviazione più appropriati, come lo storage premium per i dati caldi, lo storage secondario per i dati tiepidi, l'object storage per i dati freddi/da archiviare e così via.

Scala, migra e aggiorna con facilità

scala migra e aggiorna con facilità

Grazie all'SDS, è possibile aggiungere, cambiare e rimuovere lo storage con facilità. Non si è vincolati ad alcuna scelta di storage o restrizione di budget.

Se si ha bisogno di sostituire una delle tradizionali attrezzature di storage, si può liberamente scegliere tra molte alternative più convenienti.

Prova subito le soluzioni di software-defined storage nei tuoi ambienti di storage basato su blocchi, file e oggetti!

Le soluzioni SDS di DataCore: un aiuto per sfruttare al massimo la diversità

Con così tanti fornitori che promuovono i prodotti SDS, potrebbe essere difficile distinguerli. Scoprirai che DataCore è la soluzione ideale per ambienti che comprendono attrezzature di storage distribuite e di varia tipologia che operano isolate tra loro, ognuna con funzionalità diverse che cercano però di offrire disponibilità e prestazioni simili.

I nostri clienti puntano a migliorare:

Elevata disponibilità
Pooling delle risorse
Flessibilità
di riduzione dei costi
Gestione
Efficienza

Con innovazioni software che estendono le funzionalità dei dispositivi esistenti senza doverli sostituire, i clienti DataCore beneficiano di servizi e livelli di servizio avanzati. Il layer software è l'ingrediente segreto che rende possibile il tutto. La nostra piattaforma di software-defined storage offre davvero un vantaggio impareggiabile rispetto ai tradizionali dispositivi NAS (Network-Attached Storage) e SAN (Storage-Area Network). Quando il software viene disaccoppiato dall'hardware, i clienti vincono. È semplice.

I vantaggi principali del Software-Defined Storage di DataCore

Quando si utilizza l'SDS, qualsiasi organizzazione — impresa o PMI — ha vantaggi indiscutibili in termini di semplicità, efficienza e risparmio sui costi.

  • Ottiene il massimo dagli investimenti in storage già realizzati e riduce il CAPEX sui nuovi acquisti
  • Conquista la massima flessibilità per integrare le nuove tecnologie con le attrezzature esistenti: nessun lock-in imposto dai fornitori
  • Rende l'infrastruttura di storage più efficiente grazie al posizionamento dei dati intelligente, basato su policy e automatizzato
  • Semplifica il controllo e la gestione del provisioning dello storage e dell'allocazione della capienza da un control plane centrale, eliminando i silos di storage

sansymphony logo

L'SDS per lo storage basato su blocchi

  • Migliora le prestazioni dei dispositivi di storage a blocchi grazie al caching ad alta velocità integrato, all'I/O parallelo e altro ancora
  • Garantisce l'elevata disponibilità dello storage per la business continuity
  • Rispetta gli obiettivi di ripristino dei dati attraverso la replica su sito remoto
Esplora

vfilo logo teal

L'SDS per lo storage basato su file e oggetti

  • Sposta i dati inattivi dallo storage basato su file a quello basato su oggetti (in locale o nel cloud) e riduce i costi di storage
  • Grazie al namespace globale, rende più veloci ed efficienti le operazioni di ricerca dei dati
  • Organizza in pool dispositivi NAS e file server e unifica la gestione tra i siti
Esplora

Comprendere i driver fondamentali e gli impieghi tipici che hanno portato a una maggiore adozione del software-defined storage da parte delle organizzazioni IT.

L'SDS di DataCore ti proietta in avanti

software-defined storage

La promessa della tecnologia SDS non si ferma alla virtualizzazione dello storage. Oltre ai vantaggi sopra menzionati, le soluzioni DataCore SDS offrono un ampio supporto a servizi dati come mirroring, snapshot, replica, deduplica, protezione dei dati, integrazione e orchestrazione, offrendo una combinazione di tecnologie brevettate per il miglioramento delle prestazioni che consentono operazioni sui dati rapide e senza interruzioni. Virtualizza gli ambienti di storage basati su blocchi, file e oggetti e centralizza il controllo su un unico control plane.

Le soluzioni SDS di DataCore sono estensibili e agili, consentendo l'accesso ai dati tramite interfacce note e/o pubblicate (API o interfacce standard per file, blocchi o oggetti) in grado di estendere le funzionalità dell'SDS per integrarsi con le tecnologie nuove ed esistenti.

In definitiva, per le applicazioni, l'utente finale e l'azienda i dati contano di più. Mentre lo storage dei dati virtualizzato e ottimizzato contribuisce ad aumentare l'efficienza dello storage, i servizi dati pronti all'uso offerti dalle soluzioni SDS di DataCore fanno fare un passo in avanti nell'ottimizzare il valore degli investimenti IT attuali e futuri.

Maggiori informazioni sulla nostra soluzione di SDS

Se pensi che la tua organizzazione possa trarre vantaggio dal software-defined storage, ti invitiamo a conoscere meglio SANsymphony e vFilO.

Lavoriamo da molto tempo a questa soluzione: 20 anni, per la precisione. Siamo considerati una vera e propria autorità nell'SDS, e offriamo la piattaforma più matura del mercato.