La compatibilità del Software-Defined Storage

Informazioni sulla compatibilità con la tua infrastruttura:

Una soluzione complementare agli altri elementi della tua infrastruttura IT

È possibile incorporare il software-defined storage di DataCore nell'infrastruttura IT esistente con la certezza della compatibilità con gli altri elementi software e hardware del tuo ambiente. Questa compatibilità viene ottenuta grazie a una stretta aderenza alle interfacce standard più consolidate del settore. Il software è stato progettato e codificato per essere indipendente dall'hardware e dal sistema operativo.

A ciascun host, DataCore presenta dischi virtuali che appaiono come unità logiche dal corretto comportamento e con caratteristiche ideali. Ai dispositivi fisici di storage che si trovano sotto il controllo di DataCore, il software appare come un'applicazione dal comportamento standard che utilizza spazio su disco.

Nello scenario più tipico, il software DataCore viene installato su una coppia di server standard con Windows inseriti tra la server farm e i dispositivi fisici di storage. Questi due server dedicati assumono il ruolo specializzato di nodi DataCore per la virtualizzazione dello storage. I nodi DataCore, quindi, espongono il pool di storage fisico a nome della server farm per gestire in cache gli I/O disco e per eseguire in modo trasparente tutte le funzioni a valore aggiunto di virtualizzazione dello storage, compresi mirroring e replica.

I dischi che erano precedentemente collegati localmente al server della farm verranno disconnessi e ricollegati ai nodi DataCore. Per una più razionale organizzazione meccanica, i dischi interni sono solitamente riuniti in cestelli (disk shelf). I dischi connessi alla SAN esterna verranno riassegnati a una zona diversa affinché si colleghino esclusivamente ai nodi DataCore.

I server presenti nella farm utilizzeranno sia schede di rete (NIC) Ethernet per il collegamento iSCSI alla SAN sia adattatori host-bus (HBA) Fibre Channel. Anche questi verranno assegnati a una zona specifica per il collegamento esclusivo ai nodi DataCore. In pratica, non sarà più possibile accedervi direttamente dalla server farm.

Iniziamo mettendo la pietra angolare del data center software-defined di nuova generazione